novembre 2014
OTTOBRE 2014
SETTEMBRE 2014
LUGLIO
giugno
MAGGIO
APRILE
MARZO 2014
FEBBRAIO 2014
GENNAIO 2014
DICEMBRE 2013
NOVEMBRE 2013
OTTOBRE 2013
SETTEMBRE 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
MAGGIO 2012
APRILE 2012
MARZO 2012
FEBBRAIO 2012
GENNAIO 2012
DICEMBRE 2011
NOVEMBRE 2011

h 18:30  -  Presentazione libro con Autore
Ewwa Toscana presenta:

TRE AUTRICI
ELEONORA FALCHI – NICOLETTA MANETTI – CLAUDIA MUSCOLINO

Modera Sylvia Zanotto

NOTE IN PASTICCERIA – Porto Seguro -  di Eleonora Falchi, Sergio Margonari

Note in pasticceria ci porta a Nizza nel bistrot di Florian, un pasticcere amante della musica, capace di cucinare dolci che vanno dritti al cuore, quasi senza passare dallo stomaco. Seguendo le sue giornate in cucina, in compagnia di utensili con cui riesce a parlare, impareremo anche a cucinare le stesse ricette di Florian, aggiungendo l’ingrediente segreto, la musica adatta, che le rende così speciali. Conosceremo i personaggi che fanno parte del suo mondo: i Daffodils, Chloe, Antoine il biciclettaio, Otello il matterello, Elettra la frusta, Dante il ramaiolo, Bill l’antagonista di Otello e li seguiremo nelle loro avventure. Oltre le vicende di Florian e il suo mondo, conosceremo dei segreti nella preparazione dei piatti, fino ad ora mai rivelati dai cuochi, che renderanno le ricette più buone e di bella presentazione di sempre.
Eleonora Falchi scrittrice per passione, è membro del Gruppo Scrittori Firenze e di EWWA. Grande viaggiatrice e lettrice ama confrontarsi con altre culture. Ha pubblicato racconti sulle antologie: “Tagli 33” (a.v.) a cura di Marco Vichi, Ed. Felici 2014, “Frammenti” (a. v.) a cura di Mirko Tondi e Marco Catarzi 2014, “Vista da noi” (a.v.) del Gruppo Scrittori Firenze, Ed. Porto Seguro 2016, “Partenze” (a.v.) a cura di Small Room 2016, “Racconti Toscani” (a. v.)  Historica edizioni 2016, “Tutte le facce di Firenze” (a. v.)  a cura di Mirko tondi Ed. Il Foglio letterario 2017 e una fiaba con ricette e musica insieme a Sergio Margonari “Note in pasticceria” Ed. Porto Seguro 2016.

VICO  – Soleombra Edizioni – di Nicoletta Manetti

È una storia familiare, non so se poterlo definire un romanzo di formazione, che si snoda dalla fine dell’800 fino agli anni ’70 del Novecento.
Protagonista è Vico: prima bambino scaltro della campagna toscana, poi ragazzo intraprendente in cerca di fortuna in giro per l’Europa, poi uomo che, tra guerre, amori e lutti, trova un suo posto nel mondo.
Vico è anche mio nonno: dico “anche” perché potrebbe essere la storia di molti di quel periodo, ho cercato di spogliarmi del coinvolgimento affettivo, per ripercorrere una vita come ce ne sono state tante in quegli anni, sicuramente con maggiori difficoltà ma anche più opportunità per chi, come lui, non si tirava mai indietro.
A settant’anni, scrisse delle memorie che mi hanno aiutata nel tentativo di ricostruire un piccolo affresco storico, ripercorrendo la grande storia del novecento fino agli anni ’60, in cui compaio anche io con i miei ricordi di bambina.
Nicoletta Manetti è nata a Firenze, dove ha svolto per ventisette anni la professione di avvocato. Ora insegna danza classica, legge e scrive.
Ha partecipato a concorsi di poesia ottenendo pubblicazioni su antologie e riconoscimenti, tra cui il primo premio per poesia inedita ai concorsi Accademia Gioacchino Belli 2011, La Montagna Incantata 2015 e Giuseppe Longhi 2016.
Ha esordito nella narrativa con un racconto nell’antologia “Tagli” a cura di Marco Vichi, Ed. Felici 2014 e uno nell’antologia “In piedi”, Soleombra Edizioni 2014.
Nel 2014 ha pubblicato la raccolta di poesie “Confidenze a un canarino” (Teseo Editore) che ha vinto il secondo premio Città di Pontremoli 2016.
“VICO” è il suo primo romanzo, pubblicato nel 2015 con Soleombra Edizioni.

A CASA PER NATALE E RACCONTI PER TUTTO L’ANNO – Porto Seguro – di Claudia Muscolino

Dodici racconti divisi in due parti: la prima parte segue il filo conduttore di quanti cercano di riunire le famiglie, gli amori e altro per Natale. L’esito non è scontato.
Non so dire da dove mi è arrivata questa idea; forse la mia insofferenza verso le festività, forse l’idea di raccontarmi e raccontare qualcosa che avesse un aspetto rassicurante ma, poi, nascondesse altri segreti nello scrigno.
La seconda parte, invece, è ispirata da esperimenti letterari, ricordi, impressioni legata a vari mesi o periodi dell’anno. Può far commuovere, stupire o riflettere: non lo so.
Anche le novelle della nonna Marcucci scritte da Emma Parodi nascondevano molte sfaccettature: forse non è più il tempo delle favole ma sono convinta che tutti noi, io per prima, celiamo un’ombra dietro una fonte luminosa e non voglio che il lettore scopra subito cosa portano le figure che abitano le mie pagine.
I temi delle sorelle – che amo molto -delle figlie, della morte, del sesso, e dell’amore staranno accanto a chi intraprende questa lettura e magari, finirà per affezionarsi a qualche personaggio e ne sentirà la mancanza quando l’ultima pagina sarà girata.
Claudia Muscolino. Nata Firenze, laureata in Scienze Politiche, funzionario della Pubblica Amministrazione. Da sempre ha coltivato  una profonda passione per la poesia e la letteratura. Ha esordito come poetessa con ” Il Drago e le nuvole” e nell’antologia ” Poesia Impura”. Il suo primo racconto è stato pubblicato nella raccolta “Tagli” curata da Marco Vichi. Di recente uscita la sua prima opera di narrativa “A casa per Natale e racconti per tutto l’anno”, tra i vincitori del premio letterario “Città di Murex 2016″.

Previous postTAM TAM BAND Next postCineteca Radici: LA RIVOLUZIONE SCIENTIFICA - GALILEO