novembre 2014
OTTOBRE 2014
SETTEMBRE 2014
LUGLIO
giugno
MAGGIO
APRILE
MARZO 2014
FEBBRAIO 2014
GENNAIO 2014
DICEMBRE 2013
NOVEMBRE 2013
OTTOBRE 2013
SETTEMBRE 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
MAGGIO 2012
APRILE 2012
MARZO 2012
FEBBRAIO 2012
GENNAIO 2012
DICEMBRE 2011
NOVEMBRE 2011

h 18:30 Presentazione libro & Dj Set & Aperitivo
L’Associazione italo-lituana, Amore Petaloso Eventi presenta:

SENZA LA FERRARI ROSSA
Edizioni Cinquemarzo

Di e con Daiva Lapen
Dj-Set | Teo D’Oro

La giornalista Daiva Lapen, la prima lituana ad aver scritto un romanzo in italiano, arriva a Firenze per presentare il suo libro Senza la Ferrari rossa dove propone una riflessione sulla felicità. “Il mio obiettivo non è soltanto lanciare questa domanda ‘cos’è la felicità per te?’, ma anche delicatamente sussurrare, che non è importante a che punto della vita siamo non è mai troppo tardi per essere la nostra versione più elegante. Ovvero, parafrasando Enzo Ferrari, non è mai troppo tardi per essere la prossima Ferrari”, il messaggio del suo primo romanzo descrive Daiva Lapen.
Questo messaggio, infatti, sarà il cuore dell’aperitivo, ingegnosamente orchestrato dalla presidente dell’Associazione Italo-Lituana e Amore Petaloso Eventi, Dainà Kersyte.
“Il nostro obiettivo non è tanto presentare il libro quanto diffondere il suo messaggio. Per questo abbiamo organizzato una serie di eventi lungo tutta l’Italia dai quali le persone tornino a casa non stanche e svuotate, ma ispirate. Ispirate a pensare cosa sia la felicità per loro personalmente. Ispirate a ricercare la loro versione più elegante. Ispirate a tirare fuori la Ferrari che hanno dentro”, così spiega Dainà Kersyte la scelta del concept assai insolito per presentare un libro.

Daiva Lapen è nata e cresciuta a Vilnius, e da quasi 20 anni vive a Cagliari. Per 15 anni ha collaborato con il più importante quotidiano nazionale lituano “Lietuvos rytas”. Dal 2005 è corrispondente dall’Italia per la radio nazionale lituana “LRT Radijas”. Senza la Ferrari rossa è il suo esordio letterario.

Previous postCINETECA EUROPA: LO SGUARDO E L'OBIETTIVO. LA FOTOGRAFIA - Blow Up Next postSCRITTORI IN JAZZ: IL MIO AMICO CHET