copertina1
novembre 2014
DICEMBRE 2013
NOVEMBRE 2013
Dicembre 2012
novembre 2012
DICEMBRE 2011
NOVEMBRE 2011

AFFLUENTI ATTO SECONDO

Presentano Marco Incardona e Edoardo Olmi

Dopo la fortunata antologia uscita a fine 2016 per le Edizioni Ensemble di Roma, il gruppo di poeti e di poetesse della prima Antologia, contaminandosi e aprendosi alla città con numerosi eventi e iniziative non solo a Firenze, ha permesso di fare del progetto “Affluenti” qualcosa di più di una semplice (l’ennesima?) antologia poetica. Un percorso coinvolgente e aperto che deve continuare ad essere luogo di affluenza per tutte le voci poetiche. In questo primo evento avremo il piacere di poter ascoltare le letture delle nuove amiche e dei nuovi amici del progetto: Gabriella Becherelli, Laura Bozzi, Sara Allegrini, Margherita Loconsolo, Massimo Blaco, Cecilia Ferretti. E di accogliere tutti/e coloro che, riconoscendosi nei valori di questo percorso, vogliano proporci i loro testi per la nuova antologia, in uscita nel 2019. I testi e le letture saranno a tema e stile libero. Questa seconda antologia sarà aperta anche a prose brevi e testi sperimentali. Ma dovranno essere stati tutti scritti necessariamente in periodi di residenza a Firenze (o dintorni).

 

Affluenti nasce come collana editoriale per Ensemble. Ha permesso di pubblicare libri di autori emergenti come Hasan Atiya Al Nassar, Hone Tuwhare, Baret Magarian, Chiara Rantini, Jonathan Rizzo, Massimo De Micco, Giovanni Abbate e Matteo Maxia. Si tratta di un progetto che è andato ormai ben oltre il contesto e le dinamiche fiorentine. I due curatori della prima antologia, Marco Incardona ed Edoardo Olmi, hanno sentito l’esigenza di continuare ancora il percorso letterario su Firenze, con l’uscita di una seconda antologia di “Affluenti. Nuova poesia fiorentina”.

Come la prima antologia, anche la seconda non sarà soltanto una pubblicazione. Affluenti è un progetto più ampio, un percorso fatto di contaminazione, conoscenza reciproca, eventi pubblici, nel quale presentare e presentarsi. È diventato un punto di riferimento per la Firenze che vuole essere aperta e inclusiva, luogo di incontro di genti e culture da ogni parte d’Italia e del mondo.

Previous postMILK Di Gus Van Sant Con Sean Penn Next postSE STASERA SONO QUI - I TALK SHOW DI PIERO TORRICELLI