copertina1
novembre 2014
DICEMBRE 2013
NOVEMBRE 2013
Dicembre 2012
novembre 2012
DICEMBRE 2011
NOVEMBRE 2011

L’ARCHETIPO

di Salvatore Maiorano

Editore Tracce

Interverrà. Francesco Capalbo

Letture drammatizzate di Leonarddi Leonardo Ceccatelli e di Ilenia Maiorana

Ordine e caos, prevedibilità e stupore incessante, il racconto si dibatte tra questi due opposti, nell’evolversi di un continuo tentativo di codificare e ricondurre in binari prestabiliti ciò che fino a quel momento si è abilmente nascosto all’umana comprensione. (Lapo Coiro)

 

L’autore entra nella psiche umana, così che il romanzo “L’archetipo”, non dimostra solo di essere un testo narrativo di notevole efficacia, ma anche di saper interpretare le ragioni più oscure dell’anima. È corretto citare il concetto di Archetipo dello psichiatra e psicologo Carl Gustav Jung: «Gli archetipi sono come i letti dei fiumi abbandonati dall’acqua, che però possono nuovamente accoglierla dopo un certo tempo. Un archetipo è simile a una gola di montagna in cui la corrente della vita si sia lungamente riversata: quanto più ha scavato questo letto, quanto più ha conservato questa direzione, tanto più è probabile che, presto o tardi, essa vi ritorni.»

 

Salvatore Maiorana già docente all’Università di Firenze e Ispettore del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è studioso di linguistica, neuroscienze e di teatro inglese contemporaneo. È autore di saggi e monografie. Le sue opere più note sono: Un sogno americano, Sintesi, Palermo, 1980; Lo spazio diviso, Teoria e pratica del teatro inglese contemporaneo, Marsilio, Venezia, 1984; Il Bosco di fragole, Edizioni Tracce 1995; Neuroscienze e Didattica delle lingue. La glottodidattica fra teatro, empatia e emotività, Edizioni Tracce, Pescara 2009, L’ultima Volta, Edizioni Tracce 2013, Adagio, Edizioni Tracce 2015, Nuvole, Edizioni Tracce, 2017, Pescara, L’Archetipo, Edizioni Tracce Pescara 2018.

Previous postRADIO LAUSBERG Next postMORESCO DJ